Enogastronomia

PESCE DI
MONOPOLI E POLIGNANO

Pesce di Monopoli e Polignano una lunga storia fatta di mare, di mani e di pescatori. Un delizioso viaggio culinario tra le specialità gastronomiche pugliesi ed una cucina semplice e genuina, fatta dei sapori autentici del pescato del mar Mediterraneo. Tra ricci, gamberoni, calamari, triglie, tranci di tonno e di spada, buona parte del menu è occupata dai crudi: un tripudio di scampi, ostriche, cozze normali e pelose, tartufi e seppie. La freschezza del pesce è la principale protagonista con la quale si creano ottime ricette che si fondono nei profumi e nel gusto particolarmente deciso del mare e della terra Pugliese.

CAPOCOLLO DI
MARTINA FRANCA

Il capocollo di Martina Franca è l’essenza dell’abilità dei macellai martinesi, racchiude in sé tutto l’aroma inconfondibile dei boschi di quercia e dell’aria della Valle D’Itria.
È un insaccato tradizionale, ottenuto dalla carne dei più pregiati suini della Murgia, che rendono unico apprezzato questo prodotto non solo in Puglia ma in tutta Italia e a livello internazionale.
Per il suo clima, la sua umidità e le sue temperatura medie, la Puglia non è una regione idonea per la produzione di insaccati e per la stagionatura dei salumi, solamente nella zona di Martina Franca l’uomo è stato capace di approfittare delle condizioni microclimatiche e biologiche uniche in tutta la regione per dar vita ad un prodotto di livello così qualitativamente alto.


ZAMPINA DI
SAMMICHELE DI BARI

La zampina pugliese sarebbe stata inventata dallo scrittore, economo e agronomo tarantino Giambattista Gagliardo (1758-1823 ).
Il termine “zampina” secondo antiche tradizioni non sarebbe altro che uno zampone in miniatura, o il sostegno di ferro dello spiedo su cui veniva anticamente cotta, ovvero uno spiedo lungo e sottile.
Un impasto di carne tritata di primo taglio bovino, mischiato a ritagli di ovino e suino, è poi condito con pomodoro, formaggio pecorino, basilico, peperoncino, pepe e sale, e infine insaccato nelle budella di agnello o capretto.
Non esiste una ricetta unica della zampina, ogni produttore può variare dosi e ingredienti e custodire gelosamente i segreti della sua preparazione. L’ideale è cuocerla alla brace, lasciandosi trasportare dall’odore che sprigiona in fase di cottura.

PANZEROTTI E FOCACCE

Ambasciatori pugliesi nel mondo. Il vero panzerotto barese è grande come un raviolo dalle dimensioni notevoli, avvolto su se stesso a formare uno spicchio di luna e ripieno con pomodoro e mozzarella. Il panzerotto, così come la focaccia, rappresenta la massima espressione dei sapori della Puglia, nasce dalla semplicità e genuinità degli ingredienti che la terra offre come il pomodoro, il grano, l’olio e l’immancabile mozzarella. Nonostante la semplicità degli elementi, la loro preparazione è un’arte e non è così semplice ottenere un buon risultato. Se chiedete in giro per la città come fare un buon impasto, scoprirete che ognuno ha un segreto tramandato da generazioni.
PRENOTA ORA
Italiano